Un clima mite e un ambiente particolarmente sano. Sembra la ricetta perfetta per favorire lo sviluppo dell'attività sportiva in una regione come la Sardegna. Eppure, come vedremo, questi elementi non sembrano bastare per assicurare all'isola una partecipazione sportiva adeguata alle sue potenzialità. Almeno per ora!

mare

La classifica punisce la Sardegna

In un recente articolo del Sole 24 Ore che traccia l'indice di sportività a livello nazionale, la Sardegna scivola verso il basso. Tutte le sue città perdono quote sulle posizioni occupate precedentemente, con Cagliari che passa dal 15° al 22° posto, e la provincia della Sud Sardegna che centra l'obiettivo della peggiore posizione in assoluto in Italia. 

Insomma, una vera e propria sconfitta generalizzata. E non basta l'ottima performance di Oristano, la città delle due medaglie Olimpiche Patta e Oppo, che balza verso l'alto per risollevare una situazione poco positiva. 

Tuttavia, è una regione con eccellenti opportunità e prerequisiti per grandi risultati sportivi. 

Insomma: se possibile effettuare delle scommesse sportive tramite un betting center online riguardo alle performance della "squadra" della nostra regione rispetto alle altre, potremmo avere delle ottime quote in caso di vittoria. Dopo tutto, tutto è a posto e gli atleti sono pronti a mostrare ciò che possono fare. Eppure, lo sviluppo dell'attività sportiva rappresenta una grande opportunità di miglioramento per la Sardegna e per il benessere dei suoi abitanti. 

Una scarsa rappresentatività dell'indice

L'indice utilizzato dal Sole del 2021 è stato calcolato in modo differente da quanto fatto precedentemente, utilizzando quattro indicatori principali: sport di squadra, sport individuali, strutture sportive, sport e società, e su questo indice "pesano molto" i risultati delle scorse Olimpiadi calcolando il luogo di nascita degli atleti, cosa che appunto ha favorito una città come Oristano, anche se gli atleti magari praticano il loro sport altrove in Italia. 

Invece, è stato ridimensionato l'indicatore delle attività amatoriali e master, che invece tradizionalmente rappresentava un fiore all'occhiello della Sardegna, soprattutto data la grande qualità della vita che permette agli isolani di praticare lo sport a lungo anche in età avanzata. 

Le note positive

Andando a scavare nei dati possiamo però trovare delle notizie molto interessanti che ci dimostrano una buona diffusione della cultura sportiva nella nostra Regione. Cagliari - dove l'amministrazione è molto attenta - è avanti nel numero di squadre rispetto alla popolazione residente, cosa che dimostra quanto l'attitudine all'attività sportiva sia più radicata nei centri più grandi, soprattutto per quanto riguarda gli sport indoor e gli sport paralimpici - al quinto posto a livello nazionale. 

Sassari, grazie alle attività della Dinamo, è molto ben piazzata nel basket, e si difende bene in altre discipline sportive come il tennis, lo sci d'acqua e il rallye, nonché nel supporto allo sport paralimpico, anche se in misura inferiore a Cagliari. Ma in altri capoluoghi la situazione è molto più buia. 

Le note agrodolci

Quello che sembra preoccupare maggiormente nell'analisi del Sole, aldilà delle metodologie di calcolo, è la scarsità di enti di promozione sportiva della regione e il poco supporto dato allo sport femminile, che è particolarmente grave, quasi sempre nelle posizioni di fondo classifica.

Questa rappresenta la vera sfida per lo sviluppo delle attività sportive nel 2022 e anni successivi: la creazione di una struttura fatta di impianti adeguati (che invece latitano) e di enti e società sportive, soprattutto nelle aree meno centrali della Regione, è il vero problema da affrontare per iniziare a far diffondere la pratica sportiva.

E forse, il vero problema è davvero ambientale, ed è rappresentato proprio dal fatto che per rilassarsi, in Sardegna non c'è davvero bisogno di praticare un'attività sportiva. Basta uscire a fare una passeggiata e immergersi nella natura per risollevare lo spirito, anche se sarebbe meglio pensare di più anche al nostro corpo. Quindi, è necessario potenziare questa collaborazione, e creare delle attività sportive outdoor in modo da spingere le persone a uscire di casa e praticare lo sport - iniziando dal trekking, jogging e running - in mezzo alla natura per godere delle bellezze della nostra isola.

 

 

 

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.