Ogni viaggio che si rispetti merita un’attenzione particolare nella fase di preparazione. Soprattutto quando si decide di visitare una terra come la Sardegna, dove sono tantissimi i posti che richiamano l’attenzione dei turisti e che per questo motivo meritano di essere visitati. Inoltre non dobbiamo dimenticare che la Sardegna è un’isola e per raggiungerla occorre attraversare il mare a bordo di un traghetto. Qui è possibile ottenere un preventivo per un viaggio in traghetto verso la Sardegna.

Nella maggior parte dei casi si parte di sera e si arriva in Sardegna al mattino dopo, freschi e riposati in una delle cabine della nave, pronti per l’avventura che ci aspetta. La durata del viaggio è significativa e in alcuni periodi dell’anno può essere un problema anche trovare posto sulla nave. Per questo motivo è fondamentale prenotare per tempo, anche alcuni mesi prima rispetto al giorno della partenza. 

Se preferite paesaggi selvaggi e caratterizzati dalla natura incontaminata dovete senza dubbio prediligere la parte meridionale. Al contrario se preferite rilassarvi e godervi le acque cristalline e la soffice sabbia delle spiagge, dovrete dirigervi sicuramente nella parte settentrionale. Se invece siete giovani e il vostro obiettivo è soprattutto quello di divertirvi, è consigliabile recarvi nella zona di San Teodoro, ricca di discoteche e locali notturni. 

I posti da vedere

Per chi ama i posti inconsueti, lontani dal caos e dalle spiagge affollate, il consiglio è di visitare la Valle Luna. Questo posto si trova in una piccola penisola (Capo Testa) nell’estremo nord della Sardegna, ed è noto come il ritrovo hippy degli anni ’60. Un luogo unico nel suo genere per la particolare conformazione geologica, è composto da sette valli separate l’una dall’altra da grandi strutture di granito di cui la più alta raggiunge 128 metri sul livello del mare ed è comunemente chiamato “teschio.”

All’interno delle valli vi sono numerose grotte che si sono formate a causa di erosione, in cui è possibile soggiornare comodamente. Inoltre, v’è una sorgente di acqua dolce, che lo rende un luogo particolarmente adatto anche a lunghi soggiorni. In realtà, alcune persone risiedono anche nella valle per tutto l’inverno, senza particolari problemi a vivere a stretto contatto con la natura.

Per chi predilige una vacanza all’insegna della scoperta e della natura, il posto perfetto è rappresentato dalle Grotte di Nettuno, una grotta di stalattiti vicino alla città di  Alghero nella Sardegna nord-occidentale. La grotta è stata scoperta dai pescatori locali nel 18 ° secolo e da allora è diventata una popolare attrazione turistica. La grotta prende il nome dal dio romano del mare, Nettuno. E’ accessibile anche tramite un breve tragitto in barca dal porto di Alghero. Una scala scavata nella roccia nel 1954, chiamata Escala del Cabirol, con 654 gradini conduce da un parcheggio in cima alla scogliera verso il livello del mare per l’ingresso alle grotte. I turisti in visita possono avere avere seguono un percorso illuminato con guide turistiche che forniscono informazioni sulla grotta in italiano e inglese.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.