tecarterapia

La Tecarterapia, indicata anche come Tecar, è un trattamento elettromedicale grazie al quale diventa possibile un recupero più veloce da traumi e patologie infiammatorie a carico dell'apparato muscolo-scheletrico. Un approccio reso possibile dalla quantità di energia che il dispositivo trasferisce alle piastre utilizzate.
La sua diffusione nel corso degli ultimi anni, unita alla sua evidente utilità, ha spinto anche le autorità governative a prenderne atto, includendola all’interno dei trattamenti che possono essere oggetto di agevolazione fiscale.

Tecar: cos’è

Per Tecar, o Trasferimento Energetico Capacitivo-Resistivo, si intende la pratica incentrata sull'utilizzo di un dispositivo basato sul principio fisico del condensatore, cui è affidato il compito di generare calore all'interno dell'area anatomica necessitante di cure. Il trattamento viene erogato in due modalità:

1) la modalità capacità, ideale per la cura dei problemi insorti nei tessuti molli, caratterizzati da una limitata resistenza alla corrente, ovvero i muscoli, il tessuto connettivale, la cute, i vasi sanguigni e quelli linfatici;
2) la modalità resistiva, consigliata in particolare per il trattamento dei disturbi ossei, articolari e delle cartilagini. Ovvero quelli che sono invece in grado di opporre notevole resistenza alla corrente.

Gli effetti biologici ad ess conseguenti sono soprattutto di tre tipi: aumento del microcircolo, vasodilatazione e incremento della temperatura interna.

Come funziona e quanto costa

La Tecar viene praticata soprattutto in ambito fisioterapico, sotto forma di un massaggio praticato per mezzo di uno strumento in grado di limitare il dolore e accelerare in maniera notevole la naturale riparazione dei tessuti danneggiati. Tra le conseguenze della sua pratica c’è anche un sensibile accorciamento dei tempi necessari per la completa guarigione.
Per quanto concerne i suoi costi, la terapia si attesta tra i 25 e i 50 euro a seduta, ognuna delle quali può durare tra i 20 e i 30 minuti. Considerato come siano necessarie solitamente tra le 5 e le 10 sedute, la spesa totale può situarsi in una forbice compresa tra i 200 e i 400 euro.

Tecar è una terapia detraibile?

Come abbiamo visto, quindi, la Tecar può comportare una spesa anche abbastanza elevata che può essere oggetto di agevolazione fiscale, rientrando nell’ambito delle spese sanitarie detraibili sul Modello 730.
Come si può vedere dalle notizie di economia e finanza riportate sul sito Finanzamia, la normativa esistente ad indicarla in questa particolare categoria, a patto che sia effettuata da personale medico o comunque abilitato dalle autorità competenti.
Va precisato come non sia necessaria la prescrizione medica per poterne usufruire, rientrando nell’ambito della fisioterapia come indicato dall'Agenzia delle Entrate nella circolare 19/2020 dell'8 luglio, per la detrazione delle spese di assistenza specifica sostenute per esigenze riabilitative è sufficiente la ricevuta fiscale o la fattura. Se la seconda viene rilasciata da un soggetto diverso da quello che ha effettuato la prestazione occorre però l'attestazione che sia stata eseguita direttamente da personale medico o paramedico.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.