nintendo consolle

Le console portatili sono oggetti molto utili per giocare anche fuori casa. Nel corso degli anni, varie realtà aziendali si sono cimentate in un ambito così variegato. Un'azienda faraonica come la Sony ha riscosso notevoli successi grazie alla PSP e a Vita, ma poi ha scelto di dirigersi altrove. Dall'altra parte, Nintendo continua a catturare l'attenzione di un vasto pubblico. Ecco alcuni esempi di dispositivi portatili a metà strada fra tradizione e innovazione, con un ampio spazio riservato al retrogaming, ossia al fascino intramontabile dei videogame del passato. 

Le proposte della Nintendo 

Iniziamo dalle console portatili proposte dal celebre brand Nintendo, leader nel settore da diversi decenni. La Switch viene considerata come il best seller del proprio ambito. Si tratta di un dispositivo ibrido, con due piccoli controller collegati a un tablet con schermo da 6,2 pollici. Può essere collegata a un qualsiasi televisore, ma funziona al meglio anche in piena autonomia. La Switch Lite è più compatta e leggera e ha un prezzo di listino contenuto, con i Joycon integrati direttamente nella scocca dell'apparecchio. 

La Nintendo New 2DS XL si contraddistingue per una caratteristica forma a conchiglia ed è estremamente leggera. La sua potenza è molto elevata e la rende adatta sia ai giocatori occasionali che a quelli più esperti, con scocca robusta perfetta anche per i più piccoli. La classica 2DS è più semplice della versione XL e comprende due schermi uno sovrapposto all'altro, con scocca fissa. Infine, la console Game & Watch Super Mario Bros è un omaggio nei confronti della serie di Super Mario e sembra proiettare direttamente negli anni '80. 

Le alternative prodotte da altri marchi 

Diversi brand hanno cercato di spodestare il dominio della Nintendo nel segmento delle console portatili, con risultati abbastanza alterni. Abbiamo già parlato di Sony, che con la PlayStation Portatile e il dispositivo Vita ha riproposto alcuni dei suoi titoli principali su apparecchi estremamente piccoli. Il brand Sega propone il Mega Drive Ultimate Portable Game Player, apparecchio dal design vintage e display LCD da soli 2,8 o 3,2 pollici. Pochi i videogame disponibili, ma ci si può sempre divertire. 

Anche Android prova a sfidare i competitor con la Gpx Xd Plus, una console per il retrogaming con schermo da 5 pollici e risoluzione in HD. La memoria interna da 32 GB e la RAM da 4 GB consentono un buon margine di manovra, insieme alla presenza di vari emulatori per le principali console portatili. Infine, il Neo Geo Mini sembra un po' troppo ingombrante e va appoggiato su una qualsiasi superficie per il suo utilizzo. Propone 40 videogiochi arcade di vecchia generazione e sembra simile a una piccola macchinetta da sala giochi.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.