integratorialimentari

Gli integratori alimentari ricoprono sicuramente un ruolo molto importante nell'alimentazione moderna occidentale, per tutti coloro che cercano un perfetto stato di benessere psicofisico. Se fino a qualche anno fa gli utilizzatori di questi prodotti erano perlopiù sportivi patiti della cultura fisica, oggigiorno gli stessi vengono prescritti anche da molti medici per coadiuvare il trattamento di alcuni farmaci o per combattere fatica, mal di testa, problemi gastrointestinali e molto altro.

In capsule, polvere, liquidi o compresse masticabili, ce ne sono talmente tanti tali da rendere difficile orientamento e scelta. 

Gli integratori alimentari si suddividono principalmente in due categorie, a seconda dell'obbiettivo che si vuole ottenere: salute e benessere o miglioramento della prestazione sportiva.

Nel primo caso è sempre bene farsi consigliare da un medico o comunque da una figura professionale in grado di suggerirci l'integratore più indicato per le nostre esigenze. Essendo formulati con ingredienti potenzialmente utili per supportare le terapie farmacologiche, gli stessi potrebbero causare interazioni con questi ultimi se assunti senza raziocinio e soprattutto di testa propria.

Composti come acido alfa lipoico, cromo picolinato, berberina ed estratto di gymnema sylvestre, ad esempio, nonostante siano spesso inseriti nei supplementi alimentari per il loro effetto ipo o normoglicemizzante, possono causare reazioni avverse in concomitanza di terapia farmacologica per il diabete. O ancora, caffeina, tirosina e altri stimolanti nervosi, inducono spesso insonnia e non devono essere assolutamente assunti se si soffre di ansia, depressione, o se si stanno assumendo farmaci specifici.

Gli esempi sopracitati non vogliono scoraggiare l'utilizzo di queste sostanze, poichè molte sono davvero utili e altamente efficaci come rimedi salutistici naturali, ma una loro corretta assunzione è indispensabile affinchè non si arrechino al corpo, più danni che benefici.

Forse avrai assunto integratori scambiandoli per farmaci, in quanto gli stessi ci vengono prescritti spesso dal medico assieme alle sostanze farmacologiche. E' il caso del connubio tra antibiotici e fermenti lattici, al fine di ripristinare la flora batterica intestinale dopo la suddetta terapia, delle bevande idrosaline a seguito di infezioni gastrointestinali causa di diarrea e vomito, o ancora di compresse effervescenti contenenti vitamine e minerali da assumere dopo una brutta influenza.

Se l'obbiettivo è invece quello di apparire più belli, muscolosi e magri, oppure se siamo atleti agonisti alla ricerca della migliore forma fisica possibile in vista di una competizione, sono disponibili prodotti specifici in grado di ottimizzare forza, resistenza, recupero e lucidità mentale.

 Gli integratori sportivi del noto e-commerce Integratorisportiviefitness.it rispondono a tutte le esigenze sopra citate e istruiscono l'utente inesperto con delle schede informative facilmente comprensibili e molto dettagliate, al fine di rendere la scelta più facile e consona alle proprie esigenze ed aspettative.

Sebbene siano generalmente sicuri per la salute, il consumo errato di aminoacidi, proteine, creatina e altri nutrienti tipici dell'integrazione sportiva, potrebbe causare aumento repentino del peso corporeo o appesantimento di delicati ed importanti organi quali fegato e reni. 

Ecco quindi che assieme al parere di un nutrizionista esperto o dietologo, possiamo avvalerci delle spiegazioni fornite dai rivenditori online più affidabili, facilmente riconoscibili proprio per la mole di informazioni fornite all'utente finale. 

Tabelle nutrizionali, elenco degli ingredienti, effetto fisiologico delle singole sostanze presenti nel prodotto, modalità d'uso, avvertenze e controindicazioni, questi sono i dati principali che un ecommerce di prodotti alimentari deve fornire ma che quasi mai vengono elencati o relegati ad "aree del sito" nascoste che non suscitano la doverosa attenzione da parte dell'utente.

Ultimo aspetto, non meno importante, riguarda come sempre la qualità del prodotto. Come descritto già in un precedente articolo sulle proteine in polvere, non tutti gli integratori alimentari, specie se per lo sport, detengono gli stessi standard qualitativi. Ciò purtroppo è dovuto, come sempre, dai differenti gradi di purezza delle materie prime utilizzate nonchè dai processi di lavorazione che detti ingredienti subiscono. Sebbene le linee guida in termini di buone norme di fabbricazione, soprattutto in Europa, siano le stesse, gli operatori del settore approfittano (alcune volte) della mancanza di "armonia" normativa tra gli Stati Membri, andando a produrre i loro integratori in stabilimenti residenti in Paesi dove i controlli sono meno rigorosi. Di per sè l'utilizzo degli integratori alimentari rimane sicuro, ma è sempre bene prestare attenzione alle indicazioni riportate in etichetta e al luogo di fabbricazione, per non incappare in spiacevoli sorprese

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.