L’Italia può vantare una tradizione motociclistica che non ha eguali al mondo. Da questa tradizione ne deriva una passione profonda e radicata, che accomuna tanti centauri nel Bel Paese. Spesso, però, possedere una moto vuol dire avere a che fare con voci di spesa elevate, visto che le polizze assicurative possono essere esose.

Ci sono, però, alcuni consigli da seguire per far sì che il costo dell’assicurazione possa calare. Primo fra tutti richiedere un preventivo assicurazione moto includendo solo le garanzie realmente utili: si può fare con Genertel, la compagnia di assicurazioni online che permette di creare una polizza su misura con pochi clic.

Tanti risultano essere gli aspetti da considerare quando si calcola il costo di un’assicurazione per la moto.

Innanzitutto, l’età del guidatore. I neopatentati ed i motociclisti più giovani sono considerati meno attenti alla guida e per questo motivo risultano avere delle polizze più alte.

Molto importante è il luogo di residenza. Gli abitanti del Sud pagano polizze più alte rispetto a quelli del Nord. Questo è determinato dall’alto numero di sinistri che si verificano al Sud Italia e ai tentativi di frode ai danni delle compagnie assicurative.

Altro fattore da considerare è la classe di merito. Grazie alla nuova Rc Familiare, contenuta nel decreto Milleproroghe, è possibile ereditare la classe di merito più vantaggiosa all'interno della propria famiglia. In passato si poteva ereditare solo dallo stesso tipo di veicolo, ossia da auto ad auto e da moto a moto. Con la Milleproroghe, invece, tale beneficio è stato esteso anche alle diverse categorie di veicoli.

Come sappiamo chi non può ereditare la classe di merito dai propri familiari parte dalla quattordicesima classe.

Fanno parte dei fattori determinanti anche la professione del contraente, i punti patente ed il tipo di guida che può essere libera o esclusiva. Tutti questi elementi contribuiscono a determinare il prezzo annuo proposto dalle compagnie assicurative. A questi vanno poi aggiunte le caratteristiche del veicolo come cilindrata, potenza (espressa in kW) e tipo di alimentazione.

Il primo consiglio per risparmiare è quello di rivolgersi ad una compagnia assicurativa diretta come Genertel, punto di riferimento per le soluzioni assicurative per le due e le quattro ruote. Genertel, oltre ad offrire prezzi molto competitivi, è anche in grado di garantire un validissimo servizio di assistenza clienti sia nella fase di stipula del contratto che lungo la durata dello stesso, supportando il motociclista in caso di incidenti e problematiche connesse alla polizza.

Altro metodo per risparmiare sul premio, è quello di sottoscrivere una polizza moto sospendibile. Si tratta di una soluzione molto comoda per chi utilizza il mezzo solo in alcuni periodi dell’anno come, ad esempio, l’estate. Le compagnie assicurative danno la possibilità ai propri clienti di interrompere la copertura assicurativa e di riattivarla in un altro momento. Ovviamente bisogna rispettare alcuni paletti come il tempo minimo di sospensione, che è di almeno 30 giorni, ed il numero massimo di attivazioni della polizza.

Altra soluzione analoga a quella precedente riguarda l’assicurazione moto temporanea. Si divide in diversi tipi, ossia semestrale, trimestrale, mensile, etc... Una soluzione flessibile e pensata per chi non fa un uso quotidiano della propria moto.

La scatola nera

Proprio come avviene con le auto, anche sulle moto è possibile installare la scatola nera. Non è obbligatoria, ma le compagnie assicurative sono sempre molto propense ad installare la black box sulle due ruote, promuovendo sconti interessanti ai propri clienti. In questo modo la compagnia ha un quadro dettagliato degli spostamenti della moto e può avere una dinamica chiara ed immediata in caso di incidente.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.