La maggior parte dei nostri genitori e dei nostri nonni ha difficoltà ad abituarsi ai nuovi smartphone, ed è probabilmente per questo che, quando uno di loro lo fa, la cosa viene sempre salutata come una specie di miracolo. Ma ci siamo mai chiesti se gli anziani hanno davvero bisogno di possedere uno smartphone? Certo, alcune applicazioni – su tutte: la geolocalizzazione – sono incredibilmente utili per rintracciarli. Altre possono rivelarsi interessanti per stimolare la loro memoria. E molte sono valide per farli sentire meno soli e accedere a un mondo di contenuti come le foto dei nipotini, specie se vivono in un’altra città.

Tuttavia, dato l’elevato numero di applicazioni, funzioni e caratteristiche che offrono gli smartphone moderni, probabilmente è il caso di valutare se si tratti proprio di ciò che fa per loro. Per evitare di sprecare denaro in modelli di ultima generazione di cui non verrebbero sfruttate appieno le potenzialità, certo. Ma anche e soprattutto perché un numero eccessivo di funzioni rischierebbe di confonderli e scoraggiarli dall’imparare a utilizzare il telefono.

Le funzioni e le applicazioni che gli anziani utilizzano davvero…

Come abbiamo detto, ci sono funzioni e applicazioni che gli anziani utilizzano con frequenza, e che anche i loro cari trovano davvero utili. Chiamate, messaggi e videochiamate in primis, ovviamente. Ma anche la app del meteo è decisamente gettonata, così come alcune applicazioni per la salute. Estremamente utili sono poi le applicazioni “salvavita” come la geolocalizzazione, e per chi ha una casa domotica la possibilità di controllare da remoto le tapparelle o la porta di casa. Funzioni utili non solo per la vita di tutti i giorni, ma anche in caso di emergenza.

Di fatto, gli smartphone non solo si rivelano estremamente utili qualora una persona anziana dovesse perdersi o sentirsi male, ma hanno numerosi altri aspetti positivi. Ad esempio, permettono loro di sentirsi meno soli, di allenare la memoria, e di stimolare le capacità intellettive imparando una cosa nuova. Inoltre, grazie agli assistenti vocali, è sempre più facile accedere alle funzioni desiderate. Queste sono decisamente le funzioni da ricercare se si desidera trovare il miglior telefono per anziani, che li supporti e gli faciliti la vita senza travolgerli con funzioni inutili.

anziana smartphone

…e alcuni aspetti potenzialmente negativi

Di contro, nel rapporto tra anziani e smartphone è necessario considerare anche alcuni punti che non giocano esattamente a favore di questo rapporto. In primo luogo, gli smartphone risultano in media più costosi dei vecchi cellulari, e questo di fatto li rende inaccessibili per alcune persone. In secondo luogo va considerato il fattore sicurezza, sia perché questi articoli sono particolarmente presi di mira dai ladri, sia perché per un anziano è più facile installare servizi a pagamento senza accorgersene.

Altri aspetti negativi riguardano il fatto che a volte gli smartphone sono “troppo” per gli anziani. Ne abbiamo già parlato: troppe funzionalità, troppe applicazioni. In poche parole: troppo da imparare, il che può portarli facilmente a scoraggiarsi e abbandonare il dispositivo. Questo naturalmente non dipende però dagli smartphone in se, ma dalla scelta di modelli eccessivamente performanti.

Come dev’essere lo smartphone giusto per un anziano

La risposta alla domanda che ci siamo posti, e cioè se gli anziani abbiano davvero bisogno di possedere uno smartphone, è decisamente affermativa. Ma con delle precisazioni. Ciò di cui gli anziani hanno effettivamente bisogno, infatti, è uno smartphone che presenti caratteristiche adatte alle loro necessità. Una grande tastiera, poche applicazioni ben visibili e facili da usare, la localizzazione GPS unita a un tasto di emergenza. In aggiunta: una buona fotocamera con zoom, un’app del meteo e una per la salute. In poche parole, uno smartphone su misura per loro.

anziano smartphone

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.