godin

Continua il campionato di Serie A, arrivato alla nona giornata. Tra le tante partite troviamo anche Fiorentina-Cagliari, con i Viola chiamati a rispondere dopo la sconfitta contro il Venezia. In Toscana arriva il Cagliari, reduce dalla bella vittoria contro la Sampdoria. Si prospetta una bella partita, quasi da slot machine da bar, cioè con un risultato del tutto imprevedibile e difficile da pronosticare. La squadra di Mazzarri arriva al match con l’emergenza difesa. Infatti secondo le ultime ntoizie si ferma Godin. Per il difensore uruguaiano solo terapie per un'infiammazione al tendine rotuleo del ginocchio sinistro. Il giocatore ha avvertito subito dolore e non ha partecipato alla seduta con i compagni. Lo stop sarà importante per tentare un recupero in vista della gara con la Roma di mercoledì. Una tegola per Mazzarri che adesso dietro ha gli uomini contati: anche Walukiewicz ha svolto allenamento personalizzato e difficilmente sarà disponibile per la partita al Franchi. Il tecnico, che dovrà fare a meno anche di Dalbert, potrà contare sul recupero di Ceppitelli: accanto a lui schiererà Caceres e Carboni

Verso Fiorentina-Cagliari, parla Italiano: “Siamo in linea con i programmi”

Prima della sfida contro il Cagliari, in conferenza stampa è intervenuto Vincenzo Italiano, tecnico della Viola. Qui ha parlato del momento della sua Fiorentina, dicendosi deluso per la sconfitta contro il Venezia: “Ci sono alti e bassi, non esistono realtà senza alti e bassi. Quando si è in costruzione può capitare, il Venezia è una di quelle squadre che cerca di farti giocare male, che non si arrende mai e che prova a punirti alla prima occasione. E' difficile essere perfetti, per tutti. In pochi hanno la perfezione al momento, noi la ricerchiamo, stiamo cercando di avere un'identità, di proporre qualcosa di diverso. Dopo 8 giornate siamo in linea con quei programmi, poi ovviamente sono deluso e arrabbiato per quello che è accaduto a Venezia, ma questo lo sanno bene anche i ragazzi. Avessimo ottenuto obiettivo pieno, potevamo vivere una settimana con una classifica strepitosa. Il campionato però è lungo, non dobbiamo abbatterci e dobbiamo reagire domani, sempre in base alle nostre caratteristiche e alle nostre idee. Mi piace che ovunque andiamo proviamo a mantenere il pallino del gioco, ad imporre il nostro calcio, molte squadre stanno capendo come sia difficile affrontare la Fiorentina".

 

Il tecnico ha poi parlato del grande protagonista Vlahovic, al centro delle notizie di mercato: “Per quanto riguarda le sue vicende personali, io non voglio più rispondere. Le prestazioni del ragazzo? Dobbiamo dargli una grossa mano, offrirgli maggiori rifornimenti, metterlo nelle condizioni di avere più palle da giocare, abbiamo la qualità per servirlo. Spero che i tifosi siano in tutto e per tutto dalla nostra parte. Poi alla fine se si apprezza si applaude, se non si apprezza, chiuso il sipario, si può fare quello che si vuole. Dobbiamo arrivare con maggiore ferocia in area di rigore, alcune palle vanno cercate con convinzione, bisogna intuire, anticipare l'avversario e avere voglia. Istinto, giocata e senso del gol lo devono avere tutti quelli che attaccano, non solo il centravanti". 

Infine sugli indisponibili: "Le caratteristiche di Castrovilli ci sono mancate, palla al piede è davvero unico. Questa settimana ha lavorato con noi per la prima volta e torna a disposizione. Kokorin sta ancora male e non lo recuperiamo. Perdiamo Pulgar, poi siamo i soliti".

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.