cannabidiolo

Il Cbd o cannabidiolo è uno degli oltre 100 composti chimici noti come cannabinoidi che si trovano nella pianta della cannabis. Quando si sente nominare il Cbd, spesso si pensa immediatamente alla marijuana, ovvero alla cannabis per uso ricreativo.
In realtà il Cbd trova ampio utilizzo in ambito medico e curativo, un derivato della canapa che è una sorta di parente della marijuana ma non è la stessa pianta. Partiamo da un concetto base: sia la canapa che la marijuana rientrano nel genere della cannabis. Le piante di cannabis contengono due composti naturali: cannabidiolo (Cbd) e tetraidrocannabinolo (Thc).
Cbd e Thc sono entrambi cannabinoidi ma hanno effetti diversi sul corpo. Soprattutto, il Thc ha effetti psicoattivi mentre il Cbd no, motivo per il quale il Cbd non produce il noto effetto ‘sballo’.

Utilizzi del Cbd

In genere si usa il Cbd per questioni curative: oggi la sostanza copre un ampio spettro di soluzioni, viene utilizzato soprattutto come integratore alimentare. Molto note al riguardo le gocce Cbd ed ancora l’olio di Cbd. Una delle varianti più ricercate del prodotto è riferita ai cristalli di Cbd, ceh come si può leggere sul sito https://cbdbenefico.it/cristalli/ rappresentano estrazioni isolate e purificate della canapa.
La ricerca sui benefici e sull'azione del Cbd nelle formulazioni topiche e nelle forme ingeribili è in corso: la sperimentazione è nelle sue fasi preliminari e c'è ancora molta strada da fare. Il potenziale medico del Cbd e di altri cannabinoidi è innegabile, ma la ricerca medica richiede tempo e un'attenta analisi.

Il Cbd in Italia

L'industria del Cbd è estremamente fiorente e, secondo le previsioni, raggiungerà i 16 miliardi di dollari negli Stati Uniti entro il 2025. Quali sono gli utilizzi principali del Cbd per uso medico? Secondo uno studio condotto dal Brightfield Group, una società di ricerche di mercato sulla cannabis, oltre il 60% dei fruitori di Cbd lo prende per attenuare l’ansia; quindi dolore cronico, insonnia e depressione.Anche in Italia il mercato è estremamente fiorente: una novità importante dovuta ad un’ondata di regolarizzazione che ha invaso il settore negli ultimi anni. Basti pensare alla diffusione della cannabis light, quella a basso contenuto di Thc e con presenza massiccia proprio di Cbd.
A seguito di un decreto emanato dal Ministero della Salute il Cbd è stato aggiunto all’elenco delle sostanze medicinali del Paese: in seguito il cannabidiolo è stato incluso come narcotico con susseguenti divieti. Una querelle che sta riempiendo le pagine dei giornali italiani da qualche mese a questa parte.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.