L'associazione senza scopo di lucro Medici Senza Frontiere è sempre alla ricerca di nuovi collaboratori che contribuiscano ai progetti attivi nel mondo. Non solo medici, infermieri e tecnici di laboratorio: sono molte le posizioni che hanno bisogno di contributi professionali.

In questo articolo illustriamo quali sono le posizioni impiegatizie o da volontario per dare aiuto a chi lo necessita in Medici Senza Frontiere Italia: potrebbe essere l'occasione per fare davvero la differenza! 

La storia dell'associazione

Medici Senza Frontiere nasce dall'idea di un gruppo di medici e giornalisti, che negli anni '70 videro con i propri occhi le difficoltà della popolazione del Biafra, piegata da carestie e conflitti armati. Decisero di unire le forze e portare aiuto nelle zone del pianeta dove l'accesso alle cure mediche non può essere garantito, per le poche risorse, la povertà, la guerra o le calamità naturali che colpiscono la popolazione.

Nel 1993 è attivo il distaccamento italiano di Medici Senza Frontiere, che come tutti gli altri segmenti nazionali si impegna nello sviluppo di progetti in 72 paesi del mondo.

Una simile rete di collaboratori ed organizzatori consente all'associazione di intervenire entro 48 ore dall'inizio dell'emergenza: quella iniziale è la fase più critica, dove le risorse fanno davvero la differenza tra enormi numeri di vittime o di persone salvate.

Le posizioni

L'enorme macchina di Medici Senza Frontiere non ha bisogno solamente di chirurghi, psicologici, infermieri e tecnici di laboratorio per funzionare: dietro di loro lavorano e si attivano ingegneri, tecnici specializzati nella fruizione dell'acqua potabile o dei trasporti, manager delle risorse umane o dalla gestione dei progetti, esperti di comunicazione e gestione dei siti internet.

Inoltre, è sempre possibile attivarsi come volontari non stipendiati, che mettono a disposizione le proprie competenze e il proprio tempo per un vasto numero di attività, principalmente connesse all'organizzazione della sede, a Roma, e delle campagne di sensibilizzazione.

Tutte le posizioni aperte sono visualizzabili sul sito Internet dell'associazione, tramite il quale è possibile candidarsi per contribuire ai progetti sparsi in tutte le regioni del mondo in cui si vive una condizione di difficoltà e di bisogno.

I donatori

Come tutte le associazioni senza scopo di lucro, il 100% dei ricavati delle campagne di sensibilizzazione e delle donazioni viene reinvestito nello sviluppo dei progetti: formazione dei medici e degli infermieri, organizzazione dei progetti, apertura dei corridoi umanitari, acquisto di farmaci, vaccini e attrezzature mediche.

È possibile diventare donatore occasionale o fisso, scegliendo una cifra che viene prelevata periodicamente dal conto corrente associato con la propria iscrizione. In alternativa è possibile acquistare articoli dallo shop online, il cui ricavato viene investito nei progetti. Medici Senza Frontiere mette a disposizione gadget di ogni tipo (tazze, t-shirt, bottiglie riutilizzabili, portachiavi, quaderni, calendari), oltre a doni etici e bomboniere che portino con se non solo il significato del regalo ma uno scopo più profondo.

La contribuzione ad uno qualsiasi dei progetti attivi fa la differenza per migliaia di persone ogni giorno: esistenza sensazione migliore del sapere di aver contribuito in modo così profondo alla vita di qualcuno?

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.