La sveglia, almeno una volta al mese, suona davvero presto per Virginia Angioni, 53enne di Sinnai. Colazione rapida, poi il pullman sino a Quartu Sant’Elena.

Punto esatto da dover raggiungere? Via Bizet, dove c’è l’Assl:

“Devo ritirare tanti pacchi contenenti le flebo per mio padre, deve compiere novantadue anni e sono indispensabili.

L’attesa è lunga ed è un disagio dover arrivare sin qui, hanno anche ridotto i giorni di apertura dopo il Covid, da tre a due, eliminando il turno del venerdì mattina”, spiega la donna, mentre si fa aiutare a caricare dentro un’auto una decina di pacchi pieni di presìdi medici.

“Vengo sin qui una volta al mese, ma dipende dalle necessità di mio padre”.

E, per tagliare i chilometri e le attese, la soluzione suggerita dalla Angioni non è certo peregrina: “Perchè non mi consegnano tutto a domicilio?

Oppure in farmacia, come già fanno per i pannoloni?”.

GUARDATE la VIDEO INTERVISTA -->  https://youtu.be/jIx1kdJf8P4 

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.