Sabato pomeriggio una pattuglia dei Baschi Verdi della 2^ Compagnia di Cagliari ed i Finanzieri della Tenenza di Muravera, a Villasimius, nei pressi della spiaggia di Simius, hanno sottoposto a controllo un ambulante di origine senegalese, trentaseienne, intento nella vendita di prodotti risultati poi contraffatti.

Inizialmente il venditore abusivo si è violentemente scagliato contro i militari cercando più volte di fuggire, colpendo due militari con calci e pugni. I Finanzieri, dopo averlo reso inoffensivo,hanno trovato tre borsoni con centinaia di capi d’abbigliamento con marchi contraffatti delle principali case di moda.

La successiva perquisizione domiciliare presso l’abitazione a  Quartu S. Elena consentiva ai Finanzieri di sequestrare ulteriori 5 capi contraffatti, ma soprattutto 40 etichette con i loghi delle principali case di moda, accanto al materiale per il confezionamento dei prodotti contraffatti, come colla speciale e ferro da stiro professionale.

L’uomo  è stato tratto in arresto per i reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e per ricettazione e vendita di prodotti con marchi contraffatti e nella mattinata odierna sottoposto al giudizio con rito direttissimo presso il Tribunale di Cagliari, che ha convalidato l’arresto e ha accolto la richiesta di patteggiamento ad otto mesi di reclusione.

 

 

L'articolo Villasimius, ambulante si scaglia contro i Finanzieri durante un controllo: arrestato proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.