Una truffa messa a segno da una provetta hacker. Una casalinga 59enne di Villacidro (con precedenti denunce)  è stata ieri smascherata dai carabinieri. Tutto è nato dalla denuncia di un commerciante del posto, per un accesso abusivo informatico.

Le indagini dei militari hanno consentito di dimostrare come la donna, il 22 giugno scorso,  dopo aver violato i relativi sistemi di sicurezza e protezione, fosse riuscita ad accedere abusivamente alla posta elettronica privata dell’uomo, modificando  artatamente una fattura  emessa da un artigiano locale, che, qualche giorno prima, aveva sostituito degli infissi in casa del denunciante. La donna ha modificato l’iban con uno a lei intestato, inducendo così il commerciante in errore. Questi, ignaro della manomissione, ha effettuato il pagamento convinto di saldare la fattura, poi rimasta insoluta. Il danno ammonta a quattromila euro e ha viaggiato tramite bonifico.

I successivi chiarimenti fra il commerciante e l’artigiano, l’esibizione della ricevuta di un preteso pagamento recante un codice iban sbagliato, hanno condotto la vittima del raggiro nella caserma dei carabinieri di Villacidro. Che hanno avviato l’indagine sino  all’identificazione della responsabile dell’abile imbroglio, partendo da quel codice che la identificava e ricostruendo l’espediente telematico che non è propriamente da tutti. Si sospetta che la donna possa aver compiuto ulteriori raggiri, vista l’abilità dimostrata, degna di un hacker, e la particolare spregiudicatezza.

L'articolo Villacidro, viola la mail di un commerciante per falsificare una fattura: smascherata casalinga “hacker” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.