Un semicambinato di sette metri e una barca a vela di 15 metri si sono incagliate ieri notte sul litorale di Maracalagonis, rispettivamente a Baccu Mandara e Cannesisa. Illeso l'occupante della barca a vela che ha raggiunto a nuoto la costa.
    L'allarme è scattato intorno alle 23 quando i residenti hanno visto le due imbarcazioni a poche decine di metri dalla costa.
    La Guardia costiera ha subito inviato sul posto le motovedette e ha richiesto l'intervento dei sommozzatori dei vigili del fuoco per verificare l'eventuale presenza di persone a bordo. Il semicabinato era stato lasciato a largo, ma la corrente lo aveva spinto a riva facendolo incagliare. Nel secondo caso invece la barca a vela, dopo che si è incagliata, era stata abbandonata da chi era al timone che ha raggiunto da solo la costa.
    L'imbarcazione a causa del vento che soffiava a oltre 20 nodi, circa 40 chilometri orari, si è inclinata e ha iniziato a imbarcare acqua. Oggi il proprietario dovrà rimuoverla, mentre il semicabinato è stato già spostato. Al momento non si registra alcuna forma di inquinamento.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Fonte: Ansa Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.