“Mio fratello Claudio, scomparso 4 mesi fa da Baunei, è ancora vivo”. È lapidario Daniele Aresu, fratello del quarantaseienne sparito nel nulla, inghiottito dalle montagne del Supramonte di Banuei lo scorso mese di agosto. Non è una semplice speranza, quella di Daniele. “Ci sono venti segnalazioni, tutte uguali, fatte da persone diverse e che non si conoscono tra loro. In tre casi, addirittura, hanno dichiarato tutto ai carabinieri, firmando anche il foglio di denuncia di avvistamento”. Le ultime risalgono “a ieri. Claudio è stato visto, aggirarsi in stato confusionale,  tra Palau e Santa Teresa di Gallura. Purtroppo le Forze dell’ordine hanno sconsigliato di avvicinarsi a lui e bloccarlo, i rischi di essere denunciati sono elevati. Ma tutti concordano su una serie di particolari, come l’altezza e i vestiti che indossa, oltre al fatto che cammina sempre scalzo”. Insomma, o è un sosia o è davvero Claudio Aresu.“È lui, è lui, è ancora vivo. Come ho sempre sostenuto, ha perso la memoria perchè potrebbe aver avuto un malore durante l’escursione a Baunei, ricordiamo che era agosto e che c’erano più di 40 gradi, proprio nei giorni della sua sparizione. Vogliamo fare di tutto per riportarlo a casa per Natale, chiunque lo veda si avvicini e gli chieda il nome. E, subito dopo, contatti i carabinieri: è l’unico modo per poter riavere mio fratello”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.