Il 18 agosto scorso a Tratalias un 44enne del luogo aveva denunciato presso la locale stazione Carabinieri che dopo aver pubblicato sul sito on-line subito.it l’annuncio di vendita di un cucciolo di cane beagle, era stato contattato telefonicamente da un ignoto che tramite artifici e raggiri, era riuscito a farsi ricaricare da lui la somma di euro 889 da uno sportello ATM delle poste italiane, con due diverse operazioni di ricarica Postepay. Avendo egli effettuato sulla tastiera del bancomat le operazioni che gli erano state suggerite dall’anonimo interlocutore, si era infine reso conto di non aver ricaricato il proprio conto ma quello altrui a proprie spese. Ieri i militari di quella Stazione dell’Arma, a conclusione di accertamenti ed indagini inerenti alla vicenda, hanno denunciato per il reato di truffa aggravata un trentenne di Treviso, disoccupato, già denunciato diverse volte in passato per situazioni analoghe. I militari sono riusciti a risalire all’autore del raggiro grazie alla collaborazione dell’amministrazione delle Poste e di una società bancaria che hanno ricostruito il movimento del denaro e chi realmente lo ha incassato.

L'articolo Vende un cucciolo di cane online ma viene truffato: una denuncia a Tratalias proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.