Valentina Angius, 44 anni di Quartu Sant’Elena ai microfoni di Radio Casteddu spiega: “Mio figlio frequenta la scuola media in via Turati ed è dal 17 gennaio che non segue una lezione in presenza perché la scuola è chiusa”.“Nella scuola media di via Turati si sta verificando una situazione, secondo me, vergognosa in quanto i ragazzi sono da quasi un mese che non frequentano più in presenza le lezioni. Questo perché dal 17 gennaio, dopo un’ordinanza emessa dal sindaco, la scuola è stata chiusa per sanificazione in quanto si sono manifestati diversi casi di positività al covid, sia tra gli alunni che tra gli insegnanti. Nella classe di mio figlio non c’è stato nessun caso come in altre classi ma hanno chiuso tutta la scuola per sanificazione. L’ordinanza è scaduta il 27 gennaio; in questo periodo, sembrerebbe che il comune avesse fatto un sopralluogo per verificare il sistema di riscaldamento e sembrerebbe che ci sia stato un guasto e, per questo, hanno prolungato la chiusura della scuola fino a oggi. Noi contavamo che lunedì  i ragazzi rientrassero a scuola e invece stamattina, sul sito della scuola, è stata pubblicata un’altra circolare in quanto questo guasto sembrerebbe non essere stato risolto e quindi la scuola rimarrà chiusa per un’altra settimana con il rientro in presenza dal 15 febbraio. La situazione più paradossale, oltre la didattica a distanza, è che quando è arrivato il freddo, subito dopo le vacanze natalizie, i nostri ragazzi andavano a scuola e gli insegnanti tenevano le finestre aperte per una pulizia dell’aria ed erano stati invitati a coprirsi bene. Il problema è che se prima non era necessario accenderli, ora invece perché è necessario? Io trovo assurdo non poter far rientrare a scuola i ragazzi”.Risentite qui l’intervista a Valentina Angius di Paolo Rapeanu e Gigi Garauhttps://www.facebook.com/castedduonline/videos/756743851617082/e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDUhttps://play.google.com/store/apps/details?id=com.newradio.radiocastedduonline

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.