Pubblicata su sito Italian Tech

Un appello a cambiare il proprio atteggiamento sui social, non dando adito a polemiche e ponendoci in maniera più analitica verso tutto ciò che circola, per riconoscere le fake news e imparare a non condividerle. È il suggerimento che la psicoterapeuta oristanese e presidente dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza, Maura Manca offre dalle pagine di Italian Tech, piattaforma dedicata alle nuove tecnologie, parte del gruppo di La Repubblica e diretta dal giornalista  Riccardo Luna.

Manca offre un utile contributo per gli adolescenti, suoi interlocutori principali – ma non solo – spiegando i meccanismi che governano le dinamiche di visibilità nei social, in risposta alla mente umana, attratta per natura da reazioni emotive forti.

“Non possiamo delegare agli algoritmi la capacità di far ragionare le persone”, spiega la psicoterapeuta, “la capacità critica oramai è quasi estinta e nessuno lotta per salvarla, come se non si aspetti altro che entrare nel proprio personale sfogato-cagatoio gratuito per scaricare tutti gli scarti e gli schifi accumulati nel quotidiano”.

“La ridondanza e la iper-stimolazione rischiano di alimentare la percezione del mondo come ostile e l’immediatezza di tutto va a ledere, fino in tanti casi a uccidere, le capacità empatiche”, conclude Maura Manca. “Non possiamo subire passivamente questi meccanismi”.

Continua a leggere qui

Generico novembre 2021
Maura Manca

Lunedì, 22 novembre 2021

 

 

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.