Non sono buoni i numeri legati alle vaccinazioni effettuate in Sardegna. Ancora troppo poche, sia nel calcolo generale sia nella suddivisione per fasce d’età. Il 9,1% dei sardi, sinora, ha ricevuto la prima dose ed è in attesa del richiamo. I dati arrivano dalla Fondazione Gimbe, l’Isola si trova a metà classifica nella ripartizione totale delle vaccinazioni e al penultimo posto per quanto riguarda la prima dose e, soprattutto, per le vaccinazioni alla popolazione over 80. I numeri? Eccoli: la media italiana di chi ha già ottenuto la prima dose è dell’8,9%, in Sardegna è di poco sopra, a quota 9,1. Ma è sul ciclo vaccinale completo che arrivano i dolori: media italiana 6,7 per cento, in Sardegna siamo al 5,7%, dietro di noi c’è solo la Campania. Ancora, per quanto riguarda i nonnini i numeri sono preoccupanti: il 28,4 per cento ha già avuto l’occasione di ottenere prima dose e richiamo, quattro anziani sardi su dieci la prima. Non c’è ancora quell’accelerata promessa già da settimane, quindi, alla voce vaccini anti Covid in Sardegna.E i numeri della Fondazione Gimbe, impietosi, sono aggiornati all’alba di oggi. Cinque settimane fa l’inaugurazione del primo hub vaccinale della Fiera di Cagliari.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.