Vaccini nei paesi e niente trasferte: nulla osta dal commissario dell’Ats
Massimo Temussi: “Sta già succedendo, ma servono organizzazione e risorse”

Massimo Temussi

Nulla osta dal commissario dell’Ats, Massimo Temussi, per la prosecuzione delle vaccinazioni nelle strutture comunali scelte dai sindaci per la somministrazione dei vaccini agli ultraottantenni.

Da più parti, anche in provincia di Oristano, piovono le richieste per evitare la somministrazione nei grundi hub dei capoluoghi, non sempre vicini e facilmente raggiungibili da tutti i centri del territorio. E questa mattina, durante l’inaugurazione del punto vaccinale di Oristano, il commissario si è detto favorevole a una soluzione decentrata.

“È assolutamente possibile”, ha detto Temussi, “sta già succedendo. Ci sono tanti paesi in Sardegna che hanno preso la decisione di non utilizzare gli hub e io ho dato l’autorizzazione a che questo possa succedere”.

“Ovviamente”, ha precisato il commissario dell’Ats, “deve esserci una organizzazione con precise risorse: i sindaci che lo stanno facendo si sono organizzati con i medici di base del paese, insieme al farmacista, un infermiere volontario e la protezione civile”.

“Questi mini hub stanno funzionando”, ha concluso Temussi, precisando che “l’obiettivo è ovviamente quello di aumentare la vaccinazione in tutta la Sardegna”. Il commissario si è detto favorevole al decentramento anche “per riportare la sanità nei territori”.

Martedì, 13 aprile 2021

L'articolo Vaccini nei paesi e niente trasferte: nulla osta dal commissario dell’Ats sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.