Il sindacato Snimi: "Manca solo la firma di ratifica e tutti i giorni ci saranno per 12 ore squadre di vaccinatori nei punti scelti per le somministrazioni". L'assessore Nieddu però non commenta

SASSARI. Mentre l’isola si conferma la cenerentola dei vaccini, con percentuali inferiori alla media nazionale anche nella somministrazione agli over 80 (1,2% i vaccinati contro una media nazionale del 5,2%), resta un mistero l’accordo tra la Regione e i medici di base.

Ieri 11 marzo sono intervenuti i dottori iscritti allo Snami: «Il nostro accordo con l'assessorato è praticamente fatto e va solo ratificato da una firma se verranno accettate le integrazioni che abbiamo proposto – dice Domenico Salvago, presidente Snami Sardegna –. Saremo da subito disponibili a prestare la nostra opera come medici nei centri vaccinali organizzati di tutta la Sardegna garantendo tutti i giorni per 12 ore squadre di medici vaccinatori, perché se si vuole contrastare il diffondersi del contagio da Covid-19 ci vuole una definita strategia di vaccinazione, certa ed eccezionale».

Se la Fimmg aveva concentrato la controproposta in tre punti, lo Snami ha modulato l’esito della trattativa sulle integrazioni richieste per ogni vaccinazione. L’accordo, tuttavia, non c’è e l’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu, preferisce non commentare nonostante sia passata più di una settimana dall’incontro tra i medici e l’assessorato e nonostante il tempo a disposizione sia poco. Nieddu, che ieri era impegnato nella conferenza Statro-Regioni per la rimodulazione del piano vaccinale nazionale, ha dribblato ogni richiesta di chiarimento.

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.