CAGLIARI. Con le forniture programmate per il mese di febbraio 2021, sarà possibile vaccinare circa tredicimila dei 117mila anziani over 80 (ma dal dato va scorporato il numero di anziani residenti in Rsa e già vaccinato) presenti in Sardegna. Entro il 28, infatti, dovrebbero essere consegnate nell'Isola 76mila dosi, tra Pfizer e Moderna, che serviranno per concludere l'immunizzazione di 21mila tra operatori sanitari e pazienti e personale delle Rsa e di iniziare, appunto, con la somministrazione agli ultraottantenni, ovvero l'ultima categoria compresa nella Fase 1. È quanto emerge dal nuovo Piano vaccinale Ats della Regione Sardegna.

Con riferimento alle fasi successive, per quanto riguarda la piattaforma di acquisizione della disponibilità alla vaccinazione, l'assessorato della Sanità ha individuato quella attualmente in uso per il Centro unico di prenotazione (Cup web). Si procederà in questo modo: innanzitutto si individueranno gli elenchi dei soggetti appartenenti a ciascuna categoria e saranno inviati ai medici di base che potranno così avere contezza della stratificazione delle categorie dei loro pazienti. Utilizzando la piattaforma Cup web saranno acquisiti i consensi informati e le schede dei pazienti in modo che le segreterie Cup possano definire i piani di lavoro dei punti vaccinali ospedalieri e dei punti vaccinali territoriali. (Ansa).

CAGLIARI. Con le forniture programmate per il mese di febbraio 2021, sarà possibile vaccinare circa tredicimila dei 117mila anziani over 80 (ma dal dato va scorporato il numero di anziani residenti in Rsa e già vaccinato) presenti in Sardegna. Entro il 28, infatti, dovrebbero essere consegnate nell'Isola 76mila dosi, tra Pfizer e Moderna, che serviranno per concludere l'immunizzazione di 21mila tra operatori sanitari e pazienti e personale delle Rsa e di iniziare, appunto, con la somministrazione agli ultraottantenni, ovvero l'ultima categoria compresa nella Fase 1. È quanto emerge dal nuovo Piano vaccinale Ats della Regione Sardegna.

Con riferimento alle fasi successive, per quanto riguarda la piattaforma di acquisizione della disponibilità alla vaccinazione, l'assessorato della Sanità ha individuato quella attualmente in uso per il Centro unico di prenotazione (Cup web). Si procederà in questo modo: innanzitutto si individueranno gli elenchi dei soggetti appartenenti a ciascuna categoria e saranno inviati ai medici di base che potranno così avere contezza della stratificazione delle categorie dei loro pazienti. Utilizzando la piattaforma Cup web saranno acquisiti i consensi informati e le schede dei pazienti in modo che le segreterie Cup possano definire i piani di lavoro dei punti vaccinali ospedalieri e dei punti vaccinali territoriali. (Ansa).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.