Avrebbe ottenuto dose in buona fede, senza sapere di non potere

(ANSA) - BIELLA, 06 FEB - Un volontario dell'Avis, L'Associazione Volontari Italiani del Sangue, si è presentato alla polizia giudiziaria dei carabinieri di Biella per autodenunciarsi: si è sottoposto al vaccino anti Covid in buona fede, presentandosi in ospedale quando sembrava che anche i donatori di sangue potessero avere diritto alla somministrazione.

Tra la ventina di 'furbetti' del vaccino segnalati alla procura di Biella, che ha aperto un'inchiesta per truffa ai danni dello Stato, potrebbero esserci anche altri volontari Avis.

Nei giorni scorsi i carabinieri, coordinati dal procuratore Teresa Angela Camelio, hanno sequestrato gli elenchi delle Asl, che avrebbero consentito di individuare nella fase dei richiami le persone che hanno ottenuto il vaccino senza averne diritto.

La campagna vaccinale, in questa fase, è infatti riservata soltanto al personale sanitario nonché ad ospiti e personale di Rsa. (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.