L'assessore regionale alla sanità: "Siamo arrivati al 40 per cento delle inoculazioni delle dosi ricevute"

CAGLIARI. La Sardegna sta recuperando sulla vaccinazione anti-Covid. «Oggi 13 gennaio contiamo di arrivare al 40% delle inoculazioni sul totale», ha annunciato in Aula l'assessore della Sanità Mario Nieddu. «La prima consegna è arrivata il 31 dicembre, e per questo - ha spiegato - siamo partiti un pò in ritardo rispetto alle altre Regioni. La seconda risale al 4 gennaio, così fino al 6 abbiamo inoculato 3.564 dosi, dal 7 a ieri 6.392 passando dal 3,2% al 32,8%. Il recupero quindi è stato rapido e abbiamo già raggiunto il target medio delle altre regioni italiane».

Sempre a proposito dei ritardi, l'assessore ha messo in evidenza che «attualmente Pfizer non è in grado di poter garantire la consegna puntuale delle dosi rispetto al piano previsto». Proprio per questo «è necessario mantenere in magazzino il 30% delle dosi assegnate per garantire la seconda inoculazione che deve avvenire tra il ventunesimo e il quarantesimo giorno rispetto alla prima, in caso contrario la vaccinazione dei soggetti rischia di essere vanificata».

Nieddu ha fatto anche il punto sul personale che la struttura commissariale di Arcuri assegnerà all'Isola per la campagna vaccinale: «Nella tornata di luglio, agosto e settembre, quando cioè si vaccinerà il resto della popolazione e l'impegno da mettere in campo sarà massiccio, avremo a disposizione 409 figure professionali». (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.