Vaccinazioni: è la volta dei settantenni. Nuove istruzioni dalla Regione
Le procedure da seguire per formulare l’adesione

Vaccinazione contro coronavirus

A pochi giorni dall’ultimo aggiornamento sulle modalità di adesione, si amplia ulteriormente la platea dei sardi chiamati ad aderire alla campagna di vaccinazione anti-Covid. Da domani, venerdì 2 aprile, così come indicato in una nota dell’assessorato regionale della Sanità, i cittadini over 70, nati nel 1945 e 1946, non esenti dal ticket per patologia, e il personale della polizia municipale, sulla base degli elenchi progressivamente forniti dai Comuni alla Regione, potranno manifestare la propria adesione alla campagna di vaccinazione attraverso il portale regionale dedicato “vaccinocovid.sardegnasalute.it”.

I cittadini, in seguito alla registrazione sul portale, saranno contattati dall’Ats per la comunicazione dell’appuntamento per la somministrazione del vaccino.

Tutte le persone con patologie, riconosciute in regime di esenzione dal ticket, e i cittadini che rientrano nella categoria dei ‘pazienti fragili’, continueranno a essere contattati direttamente da Ats e, per loro, non sarà necessaria la registrazione alla piattaforma.

Il portale apre quindi ulteriormente alle adesioni che già includevano gli ultraottantenni, gli over 70 dal 1942 al 1944 e il personale docente e non docente delle scuole statali, inclusi quelli dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica e delle scuole paritarie.

Giovedì, 1° aprile 2021

L'articolo Vaccinazioni: è la volta dei settantenni. Nuove istruzioni dalla Regione sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.