Paulilatino

Foto e messaggio ironico

Tappa a Paulilatino per Geppi Cucciari. La conduttrice televisiva e radiofonica originaria di Macomer ha visitato il santuario nuragico di Santa Cristina.

Cucciari ha poi postato una foto sulle sue pagine Facebook e Instagram. Lo scatto ritrae la conduttrice di “Che succ3de?” e “Un giorno da pecora” con un ombrello in mano e in primo piano le scale del monumento risalente all’età nuragica.

“Pozzi con 3mila anni di onorato servizio e ombrelli che non arrivano a 10 minuti”, ha scritto con la sua solita ironia.

Geppi Cucciari sta trascorrendo in Sardegna qualche giorno di vacanza prima di tornare in tv e in radio.

La conduttrice, sempre legatissima alla sua terra d’origine, torna spesso a casa e già in passato aveva fatto conoscere ai suoi follower altri angoli dell’Oristanese.

Lunedì, 27 dicembre 2021

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 0392, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.