“Una firma per chi c’è sempre”: Siulp contro le aggressioni impunite
Anche a Oristano il sindacato chiede sostegno per una legge che tuteli il personale delle “helping professions”

Il banchetto per la raccolta firme allestito dal Siulp provinciale in piazza Roma

Un’unica giornata di raccolta firme a sostegno di una proposta di legge popolare per la modifica della norma che attualmente rende difficile punire chi si macchia del reato di aggressione al personale in divisa di tutte le cosiddette “helping professions”.

Anche a Oristano, in piazza Roma da stamattina e fino alle 19, il Sindacato Unitario Lavoratori di Polizia è presente, attraverso i referenti locali, per chiedere il sostegno dei cittadini.

“È statisticamente dimostrato che chi lavora con il pubblico e per il pubblico – come professionista in ambiti come sicurezza, insegnamento, cure mediche e soccorso pubblico – è soggetto mediamente ad una aggressione ogni tre ore, che ormai troppo spesso porta ad esiti tragici”, spiega il segretario del sindacato oristanese, Giuseppe Caracciolo.

Il Siulp in piazza Roma

“La sordità di governi troppo garantisti o semplicemente troppo occupati per affrontare il problema della sicurezza dei propri operatori che mantengono funzionale ed efficiente il sistema pubblico ha portato, seppure attraverso incontri rassicuranti ma infruttuosi con varie personalità, al momento dell’intervento diretto”.

“Nel rispetto del norme anticovid, vi aspettiamo numerosi per questa battaglia di civiltà, in questo momento storico in cui la sicurezza, il diritto alle cure ed alla educazione sono imprescindibili per mantenere la solidità del paese e la compattezza del tessuto sociale, a garanzia di un futuro migliore per le nuove generazioni”, conclude Caracciolo.

I primi cittadini firmano a sostegno della proposta di legge

Sabato, 31 ottobre 2020

 

L'articolo “Una firma per chi c’è sempre”: Siulp contro le aggressioni impunite sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.