Sestu

Le armi – recuperate dai carabinieri – erano state rubate 7 mesi fa

Cercava asparagi lungo un canale nella campagne di Sestu ma ha trovato quattro fucili. Decisamente sorpreso, il pensionato ha avvertito subito i carabinieri, che hanno mandato una pattuglia nella zona di “Sa matta manna” per recuperare le armi.

Qualche ora dopo erano al sicuro in caserma una doppietta da caccia di produzione artigianale, un fucile calibro 12 marca Benelli, un semiautomatico Browning calibro 12 e un Flobert calibro 9. Tutti in buono stato, nonostante fossero stati lasciati in campagna per chissà quanto tempo.

Dai numeri di matricola, i carabinieri hanno scoperto che le armi erano state rubate ad Assemini il 23 luglio dello scorso anno. Il proprietario aveva presentato denuncia e potrà quindi recuperare i fucili.

Le indagini cercheranno di chiarire se le armi fossero state nascoste in campagna subito dopo il furto o se siano state spostate e abbandonate a “Sa matta manna” in un momento successivo.

Sabato, 19 febbraio 2022

Grazie per aver letto questa notizia. Se vuoi commentarla, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 03 92, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.