Oristano

Il direttore Serusi alle famiglie che avevano lanciato la petizione on-line: “Qualcosa si muove”

Una nuova pediatra è in arrivo all’ospedale San Martino di Oristano, dove la direzione sta avviando anche i contatti con un secondo professionista, specializzato in diabetologia. Lo ha comunicato il direttore della Asl di Oristano, Angelo Serusi, al gruppo di famiglie promotrici di una raccolta firme su Change.org per scongiurare la chiusura del reparto dedicato ai più piccoli a causa della carenza di personale.

“Il contratto con la nuova pediatra, secondo quanto ci è stato riferito”, spiega Giulia Cossu, “sarà attivato il prossimo 1° marzo. Una pediatra andrà via il 6 febbraio. Ne restano solo 5 operativi”.

Un numero destinato ad abbassarsi ancora entro due mesi, quando solo quattro rimarranno in servizio: troppo pochi per garantire la regolare attività nel reparto di degenza, del pronto soccorso pediatrico, degli ambulatori e l’assistenza al Punto Nascita, conseguentemente in pericolo.

“Qualcosa si sta muovendo, ma allo stato attuale delle cose, considerando che a una pediatra scadrà il contratto la prima settimana di febbraio, ancora non siamo arrivati alla soluzione”, commentano le famiglie che portano avanti la battaglia per salvare il reparto e che chiederanno nuovamente a Serusi che venga potenziato il reparto.

Intanto la raccolta firme lanciata il 9 gennaio e sostenuta immediatamente da migliaia di oristanesi ha superato le 29mila adesioni.

Lunedì, 31 gennaio 2022

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video,  puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 03 92, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.