Cabras

Prorogata la scadenza del bando pubblicato a metà novembre

È stata posticipata la scadenza di presentazione delle candidature per la selezione del direttore per la Fondazione Mont’e Prama: c’è tempo fino al 7 febbraio. I termini di presentazione sono stati riaperti per dare maggiore visibilità al bando, pubblicato il 16 novembre.

“Insieme al Consiglio di amministrazione abbiamo deciso di ampliare i tempi di partecipazione perché il ruolo del direttore è di primaria importanza per il futuro della Fondazione Mont’e Prama”, ha detto il presidente della Fondazione, Anthony Muroni. “Si tratta di una figura che dirigerà le sorti dell’intero complesso museale, indispensabile per perseguire l’obiettivo di potenziamento e promozione del Sistema di valorizzazione integrata territoriale del Sinis – Terra di Mont’e Prama, sancito dall’articolo 2 dello statuto. Sono state presentate diverse candidature ma riteniamo opportuno posticipare la scadenza, così da ampliare ancora di più la rosa di nomi a disposizione della commissione giudicatrice”.

Il direttore della Fondazione sarà individuato attraverso una procedura comparativa. La commissione individuerà una terna di candidati idonei tra i soggetti che hanno presentato le istanze e tra questi il Consiglio di amministrazione sceglierà.

“Il bando è aperto a soggetti di qualsiasi nazionalità”, ha specificato Muroni. “L’ambizione di Mont’e Prama è quella di divenire una meta turistica mondiale, per questo motivo è bene che si giunga a una visibilità maggiore, che richiede tempi diversi da quelli fissati inizialmente”.

Anthony Muroni
Anthony Muroni

La domanda di ammissione alla procedura selettiva, sul modulo scaricabile dal sito istituzionale del Comune di Cabras, deve pervenire entro le 23,59 di lunedì 7 febbraio.

Invio esclusivamente via pec, all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Il titolare della pec deve essere lo stesso candidato e la domanda deve essere sottoscritta mediante firma digitale o firma elettronica qualificata (in alternativa, ai sensi dell’art. 38, comma 3, del D.P.R. n. 445/2000 può essere trasmessa una copia per immagine dell’istanza sottoscritta dall’interessato, unitamente a copia per immagine del suo documento di identità).

L’oggetto della PEC deve indicare questa dicitura: “Domanda procedura selettiva Direttore generale”.

Martedì, 28 dicembre 2021

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 03 92, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.