Zeddiani

Corteo otto giorni dopo il femminicidio

Oltre cento persone hanno preso parte questa sera a Zeddiani alla fiaccolata in memoria di Daniela Cadeddu, la donna originaria di Cabras uccisa a martellate nel sonno, dal marito Giorgio Meneghel, sabato scorso. Alcuni sono arrivati anche dai paesi vicini.

Col parroco del paese, don Stefano Demontis, il sindaco di Zeddiani Claudio Pinna e il suo collega di Cabras Andrea Abis.

A fianco al parroco anche Giorgio Cadeddu, il fratello di Daniela, che ha ringraziato i partecipanti e auspicato che l’iniziativa possa servire ad evitare il ripetersi di simili tragedie.

Anche il sindaco di Zeddiani Claudio Pinna ha voluto ringraziare i partecipanti, la loro vicinanza ai parenti di Daniela ed alle comunità di Zeddiani e Cabras.

Con un cuore rosso appuntato sul petto e in mano un lumicino o una fiaccola, il centinaio di persone si è mosso dalla piazza antistante la chiesa di Zeddiani. Un corteo silenzioso per vie e vicoli di Zeddiani, che ha evitato la via Roma, dove una settimana fa si è consumato il  dramma. Il dolore è ancora troppo.

Sabato, 12 febbraio 2022

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video,  puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 03 92, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.