Un arresto per la rapina all’agenzia di Donigala della Banca di Arborea

Leonardo Ladu

Un uomo di trent’anni, Leonardo Ladu, originario di Ollolai, è stato arrestato dalla polizia perché ritenuto responsabile della rapina messa segno il mese scorso all’agenzia di Donigala della Banca di Arborea.

Stamane la svolta nelle indagini comunicata dal capo della Squadra mobile Samuele Cabizzosu.

Al vaglio degli inquirenti la posizione di un secondo uomo che potrebbe aver aiutato il rapinatore.

Secondo la ricostruzione della polizia, Ladu era entrato nella filiale della banca lo scorso 16 febbraio, alle 15.35, con il volto coperto da una mascherina ffp2 e un cappello in testa. Prima aveva atteso il suo turno all’esterno come un normale cliente, dando anche precedenza a chi arrivava dopo di lui. Era entrato in azione solo quando all’interno dell’ufficio bancario c’erano i dipendenti e una sola cliente. Una volta dentro l’agenzia aveva finto di avere un’arma. Il dirigente della squadra mobile Samuele Cabizzusu ha spiegato che, in base alle testimonianze e ai filmati, in alcuni momenti Ladu teneva la mano in tasca come a voler mostrare una pistola.

Si è introdotto nella zona degli sportelli, minacciando i dipendenti, prelevando da solo il denaro – 17500 euro – messi dentro una sacca. Quindi la fuga.

Segue

L'articolo Un arresto per la rapina all’agenzia di Donigala della Banca di Arborea sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.