Oristano

Oltre un terzo divisi fra i distaccamenti di Abbasanta, Cuglieri e Ales

Quattromila interventi in undici mesi. In attesa di festeggiare la patrona Santa Barbara – sabato 4 dicembre in cattedrale a Oristano – il comandante provinciale dei Vigili del fuoco Roberto Bonfiglio ha reso noto un primo bilancio dell’attività operativa nell’anno che sta per concludersi.

Anno decisamente impegnativo sia la sede oristanese di via Zara (che ha portato a termine circa 2.300 interventi) sia per quelle di Abbasanta (550), Cuglieri (490) e Ales (400). Sono state predisposte 295 istanze di prevenzione incendi, 11 servizi di vigilanza antincendi, 74 controlli a campione e 50 atti di polizia giudiziaria.

Ma è sul fronte degli incendi estivi che i Vigili del fuoco dell’Oristanese hanno espresso il massimo impegno. “Impossibile non ricordare l’impegno nelle giornate dal 24 luglio, per il vastissimo incendio che ha coinvolto i Comuni di Bonarcado, Seneghe, Santu Lussurgiu, Cuglieri, Sennariolo, Tresnuraghes, Scano di Montiferro”, ricorda il comandante Bonfiglio. “Sono stati giorni gravosi, che hanno visto tanti operare, ognuno con le proprie competenze, nella gestione di uno dei più grandi incendi in termini di superficie che mai si ricordi in provincia, e che fortunatamente non ha portato danni a persone”.

Nel corso di quella emergenza, i Vigili del fuoco di Oristano hanno svolto una media di circa 100 interventi al giorno, sia con il personale con base in provincia che con la colonna mobile della Sardegna, per un totale di 80 uomini e 30 mezzi.

“Quest’anno, grazie a una convenzione con la Regione e al supporto del Comune, è stato possibile dislocare a Terralba una squadra di pronto intervento contro gli incendi boschivi, che nel periodo di operatività ha svolto 90 interventi”, aggiunge il comandante provinciale dei Vigili del fuoco. “Con la campagna antincendi sono state aggiunte due squadre e due operatori di Unità di crisi locale, per un totale di 12 unità, che si sono dimostrate oltremodo utili in tutto il periodo di impegno”.

I vigili del Comando di via Zara sono intervenuti anche al di fuori della provincia di Oristano, per 132 volte, supportando i comandi limitrofi, tra cui principalmente Nuoro. “Oltre al soccorso sono state affrontati problemi tecnico-amministrativi che rivestono una importanza strategica”, spiega l’ingegner Bonfiglio, “non solo per il nostro Comando di Oristano, ma anche per la struttura regionale e il polo didattico che dovrà sorgere nell’area limitrofa alla sede centrale, e per il quale si è arrivati alla stesura di una convenzione che dovrà essere firmata a breve con il Consorzio industriale Oristanese”.

Nel corso di quest’anno, sono state accelerate le procedure di assegnazione dei cantieri per la manutenzione della sede centrale, del piazzale, dei portoni delle autorimesse, dell’installazione di un impianto fotovoltaico, di un cappotto esterno e del rifacimento delle impermeabilizzazioni delle coperture.

Stessa attenzione è stata riservata anche alle sedi distaccate, con l’installazione e la manutenzione degli impianti di riscaldamento, di video-sorveglianza, di illuminazione e il rifacimento di un castello di manovra.

Sul fronte degli automezzi, nel 2021 ne sono stati rassegnati al comando di Oristano altri cinque: un’autopompa con serbatoio, un AF Ducato, un Doblò, una Jeep Renegade e una Panda 4×4.

Giovedì, 2 dicembre 2021

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 03 92, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.