Festa grande nella comunità alloggio "Fratelli Puggioni" in via Trieste

SINNAI. Festa grande a Sinnai. Nel rispetto rigoroso delle limitazioni imposte per evitare il contagio da covid 19, nella spaziosa terrazza all'aperto della comunita' alloggio, 'Fratelli Puggioni" di via Trieste, gestita da "Il Cigno", una delle tre cooperative sociali che fanno parte della "Fondazione Polisolidale", per il centesimo compleanno di Severina Lecca. La neo centenaria primogenita dei due figli messi al mondo da Assunta Tronci e Salvatore, un pastore, e' nata a Sinnai il 21 agosto 1920. Tzia Severina ha avuto una infanzia poco serena funestata nel 1927 dalla prematura scomparsa della madre. Il padre si e' risposato. "Non ho mai legato con la mia matrigna - sottolinea -. I rapporti sono stati sempre conflittuali. Mi impedi di continuare ad andare a scuola Avrei dovuto frequentare la seconda elementare. Ero stata promossa con ottimi voti. Fu irremovibile nonostante le insistenze della maestra che mi voleva un mondo di bene. Mi mandò a fare la domestica in una famiglia benestante del mio paese. Il 29 giugno 1942, mentre era in corso la seconda guerra mondiale, mi sono sposata con Antonio Cogoni nella chiesa parrocchiale di Santa Barbara. Il rito e' stato celebrato dal canonico don Giuseppe Paderi. Mio marito, un infaticabile e grande lavoratore, richiamato alle armi, per sposarsi, aveva chiesto e ottenuto una licenza". image

Nonna Severina ha messo al mondo quattro figli: Luciano (78 anni), Mariangela (76), Luisa (74), Mariano (69). Da adolescente ha imparato a fare cestini in giunco e paglia di grano "su strexu de fenu" che vendeva per incrementare le entrate familiari. Nonostante i gravosi impegni ha anche trovato il tempo da dedicare ai suoi hobby: lavorare all’uncinetto e a maglia con i ferri e poi i viaggi. Ha partecipato a tutte le gite organizzate sia in Sardegna che nella penisola da entrambe le parrocchie di Sinnai.

Ai festeggiamenti iniziati dopo la messa di ringraziamento concelebrata dal parroco di Santa Barbara don Alberto Pistolesi e da quello di Sant' Isidoro don Sandro Piludu hanno partecipato oltre ai parenti piu ' stretti anche gli altri ospiti e il personale della casa di riposo. Tra i primi ad esternarle gli auguri il fratellastro Ottavio (76 anni), la sorellastra Marta, (74), i 15 nipoti, i 19 pronipoti, il sindaco di Sinnai Tarcisio Anedda e la presidente del consiglio comunale Maria Barbara Pusceddu.. “Ringrazio il Signore - sottolinea l’arzilla nonnina, molto devota, che tutti i giorni ascolta la messa alla televisione e recita il rosario – per avermi consentito di raggiungere questo traguardo”.

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.