“Litigavano spesso, urla e violenza”. Chi vive nella palazzina a tre piano al civico 152 di via della Musica a Quartu, teatro di un brutale femminicidio avvenuto in una mansarda al terzo piano, da qualche mese si era “abituato” a sfuriate frequenti tra Mihaela Kleics, trovata morta col corpo martoriato da decine di coltellate, e il suo compagno, un sardo, attualmente introvabile All’inizio, la 50enne rumena viveva da sola: qualcuno avrebbe notato un via vai sospetto di persone mai viste prima nel palazzo, tanto da avvisare il padrone di casa, ma non risulterebbe nessuna denuncia o segnalazione alle Forze dell’ordine. Dall’arrivo dell’uomo, invece, la situazione era profondamente cambiata: “Ci salutavamo e basta, abitava qui da circa un anno”, racconta una vicina che non ha problemi a metterci la faccia, Alessandra Manigrasso: “Non so che lavoro facesse, l’ultima volta che l’ho vista era stato qualche settimana fa, era col compagno. In estate erano arrivati i carabinieri e anche un’ambulanza, chiamata credo dalla donna. C’erano situazioni di violenza”, ma negli ultimi giorni regnava il silenzio: “Avevo pensato che si fossero dati una calmata, avevamo anche detto al proprietario della casa che lasciavano sempre la porta aperta e che fumavano”.Un’altra vicina, che abita al secondo piano, racconta: “L’ho incontrata qualche volta in ascensore, forse era qui da due anni. Sapevo che c’era un uomo che veniva da lei, litigavano spesso, erano stati anche avvisati i carabinieri. Non sapevo nemmeno il suo nome”, precisa, “sabato mattina hanno litigato, poi sono uscita e, verso le 13, non c’era più nulla”, cioè solo silenzio. “Ci ho pensato proprio ieri sera, oltre ai bisticci la sentivo, spesso, parlare al telefono nella sua lingua”, cioè in rumeno. Un altro residente della palazzina teatro del femminicidio è ultra sintetico: “La vedevo di sfuggita, so che era qui da almeno un anno e che aveva il compagno. Negli ultimi giorni non l’avevo più vista”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.