Un turista perde lo smartphone a Porto Torres, un cittadino lo ritrova e lo consegna alla polizia municipale: “La Sardegna è un posto meraviglioso, e meravigliosi sono i suoi cittadini” La bella storia arriva dal Nord Sardegna, ed a raccontarla è Giulio Galassi, con un lungo post-lettera pubblicato sui social. Eccolo, di seguito. 

“Sono di Roma, e vengo qui in vacanza da qualche anno. L’altro giorno un cittadino turritano ha trovato su una panchina il mio telefonino che avevo smarrito proprio il giorno del mio arrivo qui a Porto Torres e, dopo averlo trovato l’ha fotografato e ha comunicato il ritrovamento sulla pagina di un gruppo FB nella speranza di trovarne il proprietario. La bella notizia l’ho avuta da un gommista di Porto Torres al quale mi ero rivolto per un problema alla mia auto e al quale avevo raccontato la disavventura del telefonino smarrito. Il gommista, avendo letto la notizia sulla stessa pagina FB e presumendo che il cellulare fosse il mio, me l’ha subito comunicata, avvertendomi che il telefonino era già stato consegnato alla polizia Locale”.

La Sardegna è un posto meraviglioso, e meravigliosi sono i suoi cittadini. Ringrazio di cuore il titolare dell’officina “Massygomme” di Porto Torres Signor Massimo Di Sotgiu il quale, oltre alla perfetta esecuzione del lavoro, si è fattivamente adoperato nel riferirmi le informazioni che mi hanno consentito di recuperare il mio telefonino. Sono Ringrazio i carabinieri di Porto Torres che, con l’alta professionalità che sempre contraddistingue l’Arma, hanno celermente provveduto al recepimento della mia denuncia. Ringrazio la polizia Locale di Porto Torres che, con estrema scrupolosità, competenza e cortesia, mi ha riconsegnato il mio smartphone con una celerità procedurale impensabile se confrontata con altre simili Istituzioni. Ma soprattutto ringrazio di cuore il cittadino che con onestà e rettitudine è stato l’artefice di un atto che oggi, purtroppo, non è particolarmente consueto. Vorrei conoscere questo signore, il cui nominativo mi è stato riferito ma che non riesco a rintracciare, per ringraziarlo personalmente, e dato che a me piacciono le regole ed il rispetto della legge, a questo onesto e corretto cittadino di Porto Torres spetta, ai sensi dell’art. 930 del c.c., il 10% del valore dell’oggetto da lui ritrovato e riconsegnato, e cioè lo smartphone che acquistai tre anni fa al prezzo di 500 euro e sul quale non calcolerò la degradazione d’uso. Il suo è stato un comportamento esemplare, il mio, un semplice atto dovuto ma soprattutto voluto. Resto pertanto in attesa di un cortese riscontro attraverso questa pagina, nella speranza che qualche membro di questo gruppo sia a conoscenza del fatto e della persona e di come poterla contattare”. 

L'articolo Turista perde lo smartphone a Porto Torres e lo ritrova grazie a un sardo: “Siete un popolo meraviglioso” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.