'Vogliamo essere costruttivi, trattative senza condizioni'

(ANSA) - ISTANBUL, 28 LUG - La Turchia sospenderà "per un po' di tempo" le esplorazioni energetiche lanciate la scorsa settimana nel mar Egeo sudorientale, in un'area contesa con Atene al largo dell'isola greca di Kastellorizo. Lo ha detto alla Cnn turca Ibrahim Kalin, portavoce del presidente Recep Tayyip Erdogan. "Il nostro presidente ha detto: 'Mentre i negoziati proseguono, siamo costruttivi'", ha spiegato Kalin, assicurando che Ankara è pronta a "discutere con la Grecia senza condizioni".

"La Grecia è un nostro importante vicino", ha aggiunto il portavoce di Erdogan, auspicando che "si compiano attività congiunte anche nelle zone contese".

Sottolineando che la cancelliera tedesca Angela "Merkel ha avuto un ruolo costruttivo" nella de-escalation con Atene, Kalin ha comunque sostenuto che nell'Egeo non si è davvero giunti "sull'orlo della guerra come sostenuto dalla stampa tedesca".

"Risolviamo le nostre questioni bilaterali" con la Grecia "in modo bilaterale. Non si possono ottenere risultati utilizzando come strumento di pressione il fatto di essere un membro dell'Ue", ha proseguito Kalin, in riferimento anche alle minacce di sanzioni ad Ankara giunte dal presidente francese Emmanuel Macron. (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.