Ha sterminato la famiglia a coltellate e poi si è tolto la vita. Un 38enne di origine tunisina, Nabil Dhahri, a Sassuolo, ha compiuto una strage: sotto i suoi colpi sono morti i due figli di due e cinque anni, la suocera e la moglie, Elisa Mulas, 43 anni, di origini sarde. Una mattanza, come riportano i principali quotidiani nazionali e anche il nostro giornale partner Il Resto del Carlino. La scoperta è avvenuta qualche ora fa in un appartamento al civico 28 di via Manin a Sassuolo, paese del Modenese.

 

A fare scoprire la tragedia è stata una ragazzina di 11 anni, figlia di una precente relazione della donna che viveva con la mamma e quel suo nuovo compagno: quando nessuno si è presentato a prendere la ragazzina a scuola e nessuno ha risposto alle telefonate dell’istituto, si è capito che era successo qualcosa di grave. Al loro arrivo nella casa, le Forze dell’ordine hanno fatto la tragica scoperta.

L'articolo Tunisino stermina la famiglia poi si suicida a Sassuolo, la moglie era di origini sarde proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.