Coi 20 milioni del Governo il Comune riuscirà a sistemare la viabilità e le aree pubbliche del quartiere di Sant’Elia. Un tassello fondamentale per il via libera al progetto del nuovo stadio del Cagliari. L’annuncio poco fa su Facebook da parte del sindaco Paolo Truzzu: “Abbiamo fatto tutto quello che dovevamo fare per la riqualificazione dello stadio”, ha dichiarato il primo cittadino, “stiamo aspettando il progetto del Cagliari. Ora il Governo ci ha dato 20 milioni per il finanziamento per le strade e le aree pubbliche. E già avevamo in cassa un milione per la progettazione preliminare e potremo dare gambe a tutto il progetto e concludere un‘altra vicenda importante per tuto il quartiere”.

Truzzu ha ricordato l’ok della settimana scorsa alle linee guida del puc preliminare. “Abbiamo approvato il piano assetto idrogeologico, il piano urbano mobilità sostenibile, il piano particolareggiato del centro storico e il piano strategico della città metropolitana, il puc ci permette di individuare regole uguali per tutti. Avevo preso impegno in campagna elettorale”.

L'articolo Truzzu: “Dal Governo 20 milioni per il quartiere di Sant’Elia, ora via allo stadio del Cagliari” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.