La 36enne è stata raggirata da un giovane nigeriano residente a Ivrea

SAN GAVINO. Insegnante 36enne raggirata da un nigeriano 31enne residente a Ivrea che telematicamente le porta via dal conto corrente bancario 10mila euro. I carabinieri di San Gavino, a conclusione di un'attività di indagine scaturita a seguito della de-nuncia/querela presentata da una insegnante del luogo, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per frode informatica, accesso abusivo a un sistema informativo telematico e sostituzione di persona, un 31enne nigeriano residente a Ivrea, già gravato da precedenti denunce specifiche in fatto di truffe telematiche.

Il giovane straniero, nel febbraio scorso aveva contattato in modo fraudolento l’insegnante di San Gavino e tramite SMS, con un falso numero ufficiale della banca “Intesa Sanpaolo”, si era spacciato per un operatore dello stesso istituto di credito, chiedendo alla donna di inserire le proprie credenziali di accesso al sistema home banking in quanto vi sarebbero state alcune precedenti operazioni fraudolente da correggere.

Lo sconosciuto le aveva così proposto di effettuare alcune transazioni di storno tramite autorizzazioni inviate via sms, in maniera che la donna potesse recuperare il presunto denaro perduto. In realtà la vittima, così facendo, aveva autorizzato bonifici istantanei su una carta Carta Superflash paypass in uso al giovane truffatore nigeriano per un totale di circa 10.000 euro.(l.on)

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.