Sassari

Sequestro parziale per i locali in via Roma dopo le proteste dei residenti

Due bar nel centro di Sassari dovranno chiudere dal venerdì alla domenica, fra le 23 e le 7 del giorno dopo. Lo stabilisce un provvedimento di sequestro firmato dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Sassari – su richiesta del pubblico ministero – che questa mattina è stato notificato ai titolari dei locali di via Roma dagli agenti della Polizia locale.

Ormai già dalla primavera la situazione per i residenti nella zona era diventata insopportabile: la musica (più alta dei livelli consentiti dalle norme e oltre l’orario previsto dall’ordinanza sindacale), i rumori che provenivano dai due locali e gli schiamazzi dei clienti rendevano impossibile il riposo notturno.

A nulla sono valsi i tentativi di dialogo coi proprietari dei bar, che hanno proseguito con il loro comportamento. Da qui la decisione degli abitanti di presentare un esposto alle autorità amministrative locali, riferisce una nota dell’amministrazione comunale.

In base alle testimonianze raccolte e alle indagini svolte dagli agenti della Polizia locale – che in un caso hanno potuto constatare che non c’era la valutazione di impatto acustico prevista per legge e che la musica era diffusa ad altissimo volume con gli amplificatori, e in un altro caso che si proseguiva oltre l’orario consentito – il pubblico ministero ha chiesto il sequestro parziale dei locali.

L’unico modo per consentire agli abitanti della zona di riposare nel fine settimana: i due bar dovranno chiudere proprio in quegli orari in cui la situazione era più difficile e insopportabile.

Mercoledì, 10 novembre 2021

 

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.