Ieri a Barrali, i carabinieri della locale Stazione, in esito agli accertamenti investigativi riconducibili al furto perpetrato presso la filiale LIDL di Oristano il 03 febbraio scorso e ad altri due analoghi, consumati nella stessa giornata presso esercizi LIDL di Guspini e San Gavino Monreale dalla stessa donna, hanno denunciato per “inosservanza di un provvedimento dell’autorità” una 29enne romana, residente a Ussana ma domiciliata a Ghilarza, disoccupata e con precedenti denunce a carico.

La donna era stata ripresa dal sistema di videosorveglianza del centro commerciale oristanese. Tale elemento aveva corroborato gli elementi a carico della donna in relazione a quel furto, ma dimostra anche che la stessa aveva violato, in quella circostanza, il provvedimento di “divieto di dimora nel Comune di Oristano”, emesso a suo carico dall’Autorità locale il 5 set 2020 nei suoi confronti, in relazione a precedenti comportamenti della stessa, non propriamente edificanti, tenuti su quel territorio. Quel giorno, dopo il compimento dei tre colpi, la donna era stata casualmente fermata da una pattuglia dei carabinieri di Barrali a un posto di controllo e trovata in possesso della refurtiva, abiti e una gran quantità di cioccolato.

L'articolo Tre furti nella stessa giornata da “Lidl”, denunciata una donna a Barrali proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.