Buggerru

Un turista tedesco di 76 anni è morto nel tardo pomeriggio di oggi nella spiaggia di Buggerru.
    L'uomo, da quanto si apprende, si sarebbe sentito male mentre faceva il bagno.

Alcune persone che si trovavano in spiaggia lo hanno soccorso e portato a riva.

Sul posto è subito arrivato anche l'Elisoccorso del 118.

I medici hanno tentato a lungo di rianimare il turista, ma non c'è stato nulla da fare.
    Sul posto sono anche intervenuti i carabinieri della Stazione di Bugerru che si stanno occupando del caso, e la Capitaneria di porto.

TRAGEDIA ANCHE A PERD'E SALI. Si è sentito male mentre nuotava, ha chiesto aiuto ed è scomparso tra le onde.

Tragedia in mare oggi pomeriggio sul litorale di Sarroch, un uomo di 73 anni è morto annegato. L'episodio è avvenuto poco prima delle 19.

Al 1530 è arrivata la segnalazione da parte di alcuni bagnanti che si trovavano in spiaggia in località Perd'e sali: avevano visto a largo un uomo chiedere aiuto e poi scomparire tra le onde.

Sul posto è stata subito inviata la motovedetta Cp 320 della Capitaneria di porto, intanto dalla spiaggia partiva anche un gommone.

Il corpo dell'uomo è stato recuperato pochi minuti dopo.

Era già privo di sensi, nonostante soccorritori e medici del 118 abbiano provato a rianimarlo, non c'è stato nulla da fare.

Fonte: Ansa

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.