Il Gico della Guardia di finanza di Cagliari blocca un corriere laziale e due uomini di Orosei e Galtellì

NUORO. Undici chili e 280 grammi di cocaina, gran parte dei quali destinati a essere piazzati nel mercato dei tossici del Nuorese, partiti dal Lazio e intercettati dal Gico, il Gruppo investigazione crimini organizzati della Guardia di finanza di Cagliari lungo la strada per il Sologo, non lontano dal bivio di Lula sulla 131. L’operazione che lunedì scorso ha portato al sequestro della droga, ha anche spalancato le porte del carcere a tre persone: uno, il presunto corriere, Guido Cibelli, autotrasportatore 66 anni di Fondi, nel Lazio; quindi, Salvatore Sotgiu, 47 anni, di Orosei, e Luciano Corraine, 33 anni di Galtellì, quest’ultimo con un pedigree di tutto rispetto nell’ambito della criminalità: attualmente è sotto processo per il colpo al Banco di Sardegna di Dolianova del maggio 2012 (190mila euro di bottino). Corraine e Sotgiu sono stati sorpresi dai finanzieri subito dopo aver ricevuto da Cibelli quasi 9 chili – per la precisione 8 chili e 35 grammi – di cocaina divisa in otto pacchetti di cellophane e lattice. Altri due chili e 245 grammi erano invece rimasti fuori dalla cessione, nel pianale del camion di Cibelli. I tre arrestati ieri sono comparsi davanti al Gip del tribunale di Nuoro Claudio Cozzella, che non solo ha convalidato l’arresto ma anche accolto la richiesta di custodia cautelare formulata dal pubblico ministero Ireno Satta.

Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.