Intorno alle ore 10:30, la squadra dei Vigili del Fuoco di Tortolì è intervenuta per un soccorso di persona in via Pirastu della periferia urbana cittadina.
Sul posto per cause in corso di accertamento un uomo di circa 60 anni è rimasto coinvolto in un incidente mentre operava con un piccolo mezzo per movimento terra, che lo ha travolto vincolandolo con le gambe bloccate dai cingoli.
Dalle prime indicazioni fornite dai familiari presenti sul posto, l’incidente potrebbe risalire al pomeriggio di ieri e solo oggi dopo alcune ricerche è stato rinvenuto nel terreno dove operava con il mezzo.
Oltre ai vigili del Fuoco è intervenuto il servizio sanitario 118 con l’elisoccorso che ha provveduto ad stabilizzare l’uomo e a trasportarlo in codice rosso all’Ospedale Brotzu di Cagliari.
Singolare l’aspetto fortuito che ha mantenuto al “caldo” per tutta la notte il povero malcapitato. Difatti il motore del mezzo, rimasto acceso , ha fornito l’indispensabile calore per poter trascorrere tutta la notte all’addiaccio nonostante le rigide temperature stagionali.

L'articolo Tortolì, sessantenne incastrato sotto l’escavatore per tutta la notte: è grave proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.