Agli inizi del mese dicembre 2020 a Teti,  in località “Lotzorae”, veniva dato alle fiamme il fienile ed il trattore di un sessantenne originario del posto, circostanza nella quale purtroppo sono morte carbonizzate circa un’ottantina di percore. 

Il fatto, che ha destato particolare sgomento soprattutto per la brutalità del gesto commesso sui capi di bestiame, ha attirato l’attenzione dei Carabinieri della Compagnia di Tonara, i quali hanno intensificato i servizi di controllo del territorio in atto sulla giurisdizione di Teti attraverso la predisposizione di posti di controllo dedicati e perquisizioni d’iniziativa.

Gli investigatori del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Tonara inoltre, sullo specifico fatto delittuoso, hanno avviato intense attività d’indagine che, attraverso l’escussione di numerose persone informate sui fatti e con la raccolta di molteplici fonti di prova, con un ritmo serrato, hanno consentito di stringere il cerchio indirizzando concreti e concordanti sospetti sul conto di alcune persone del posto.

Non si esclude, a riguardo, una svolta significativa sull’attività nel prossimo periodo.

L'articolo Teti, 80 pecore morte carbonizzate in un ovile: si stringe il cerchio, presto una svolta proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.