In 64 uffici postali su 75 presenti in provincia Poste Italiane ha provveduto ad installare dei termoscanner per la rilevazione della temperatura corporea, davanti ai quali i clienti dovranno sostare pochi secondi prima di poter accedere nella sala al pubblico. Qualora la temperatura rilevata dovesse essere superiore ai 37.5°, l’accesso alla sede sarà interdetto. L’Azienda prevede di completare l’installazione, nei restanti 11 uffici, nel corso dei prossimi giorni.

Inoltre, quale ulteriore misura a contrasto della diffusione del virus, l’Azienda ha avviato un programma di screening con tamponi rapidi che ha già coinvolto, ad oggi e su base volontaria, oltre 100 dipendenti della provincia tra coloro che sono impiegati negli uffici postali, gli addetti al servizio di recapito della corrispondenza e dei pacchi, ed il personale di staff e dei settori amministrativi: lo screening servirà ad individuare in modo precoce eventuali casi di positivi asintomatici al Covid-19 e limitare così il diffondersi del contagio.

“Oltre all’installazione dei termoscanner” – commenta la responsabile provinciale Rita Delrio – nei 95 uffici postali del territorio della provincia di Oristano, è consentito l’accesso esclusivamente con mascherina protettiva e contingentato in base alle dimensioni della sala al pubblico; è garantito il mantenimento della distanza interpersonale anche grazie all’installazione di apposita segnaletica orizzontale; sono state installate barriere protettive in plexiglass per dividere gli operatori e i clienti; è, infine, previsto che tutti i l dipendenti che svolgono in modo prevalente la propria attività nella sale al pubblico siano dotati di mascherine FFP2. Più in generale, possiamo affermare che nei nostri uffici postali è in vigore l’osservanza di tutte le disposizioni di sicurezza previste dalle normative emanate in materia”.

Accesso prioritario alla campagna di vaccinazione in corso è stato chiesto da Poste Italiane per i dipendenti che svolgono la loro attività a contatto con il pubblico: “Chiediamo priorità nella vaccinazione per i nostri dipendenti in prima linea al pari delle categorie protette – ha dichiarato il Condirettore Generale Giuseppe Lasco – nei momenti di grande criticità i colleghi degli uffici postali e i portalettere hanno continuato ad erogare i servizi essenziali, per noi l’Italia è sempre stata zona bianca”.

L’Azienda coglie comunque l’occasione per rinnovare l’invito a rivolgersi agli uffici postali esclusivamente per operazioni essenziali e indifferibili e ad utilizzare, quando possibile, i canali digitali. Per limitare code e assembramenti, ad esempio, è stata estesa la possibilità richiedere il rilascio dell’Identità Digitale SPID tramite appuntamento in tutti gli uffici postali della provincia di Oristano, anche i più piccoli e periferici. L’appuntamento può essere fissato tramite una delle app di Poste Italiane (Ufficio Postale, BancoPosta o Postepay), il sito web www.poste.it oppure tramite Whatsapp al numero 371-5003715.

L'articolo Termoscanner negli uffici postali della provincia di Oristano sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.