Consiglio comunale di Quartu Sant’Elena in corso, aula semi deserta, numero legale grazie alla minoranza. Il consiglierePiras: “nessuno è presente per rispondere, mi sento un po’ preso per i fondelli”. Segue Frau: “profondo imbarazzo per l’assenza di una parte significativa numericamente del consiglio, quella parte che avrebbe dovuto sostenere le proposte non solo per l’aliquota Imu/Tasi e Tari. Sono due punti che presentano delle criticità ma possono dare ristoro ai lavoratori agli abitanti e al commercio”.Si discutono punti importanti per la città, le aliquote Imu/Tasi e Tari, parte della giunta è assente. Ieri, in prima seduta, il consiglio comunale non si è tenuto per la mancanza del numero legale.Sdegno da parte dei presenti in aula e di coloro che sono collegati per via telematica.“Sono approfittatori, scappano di fronte ai problemi – spiega Frau – alle problematiche di questa città che loro stessi hanno creato. Davanti a questa politica bieca io mi voglio dissocciare nella maniera più assoluta; che abbiano un minimo di dignità, che almeno si vergognino un po’ di quello che stanno facendo”.Il consigliere Casanova ha presentato il punto all’ordine del giorno riguardante le aliquote Imu 2020 da approvare, calcolate in maniera tale da mantenere la pressione fiscale preesistente: per l’abitazione principale e classificata A1, A8, A9 l’aliquota è pari allo 0,6%. Per i fabbricati rurali è 0,1%, i terreni agricoli sono esenti. “La situazione dell’Imu in città è tutta da rivedere – spiega Piludu – non solo per la pandemia ma per il degrado della nostra città tutti gli immobili si stanno deprezzando, i nostri cittadini pagano più tasse rispetto a quello che vale l’immobile stesso, bisognerebbe intervenire radicalmente per modificare la tassazione Imu”.Piludu interviene anche sulla situazione in aula: “con chi parlo delle aliquote Imu? Dove sono gli assessori e tutti coloro che hanno governato Quartu in questi ultimi anni?”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.