L’hanno chiesto per tante settimane, lamentandosi e pregando che il Covid non li colpisse. Adesso, i quattromila malati di sclerosi multipla della Sardegna possono finalmente tirare un grosso sospiro di sollievo: saranno vaccinati, sin dai prossimi giorni. Ad annunciarlo è l’Aism, l’associazione italiana sclerosi multipla: “Finalmente è partita la campagna vaccinale per i pazienti con sclerosi multipla in carico ad Ats, quindi seguiti presso il Centro Regionale. Nelle giornate di giovedì, venerdì e sabato ci sarà un primo giro di vaccinazione di tantissimi di voi presso la fiera di Cagliari. Proprio in queste ore il cup dell’Ats sta chiamando i pazienti per comunicare l’appuntamento. In questa fase verrete contattati, quindi non è necessario chiamare nessun numero e nemmeno mandare mail al Centro, si rischia solo di intralciare il difficile e intenso lavoro di questi giorni.Capiamo il fermento di tutti e le aspettative di ciascuno, ma considerando la grandissima mole di pazienti (ben oltre 4000!) è normale che non tutti potranno essere inseriti in questo primo giro di telefonate, ma state tranquilli che verrete tutti chiamati a breve”, rassicurano dall’Aism.
“Siamo a stretto contatto con tutte le autorità competenti e sarà nostra cura continuare ad informarvi su tutte le evoluzioni sul tema. Come al solito aiutateci col passaparola e continuate a seguirci per restare informati. Un caro abbraccio a tutti voi per un mondo libero dalla sclerosi multipla e dal Covid”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.