“Subito i medici di base e prime dosi di vaccino per tutti i paesi”
Da Simaxis le richieste dei sindaci del Distretto sanitario di Oristano

I sindaci del distretto sanitario di Oristano uniti in protesta a Simaxis

Uniti a Simaxis – il paese simbolo della carenza di medici di base – i sindaci del Distretto sanitario di Oristano ancora una volta chiedono che si ponga rimedio allo stato di crisi del sistema sanitario del territorio, dove si soffre soprattutto dell’assenza di personale.

In fascia tricolore, i sindaci hanno dato voce alle ragioni delle comunità locali, ribadendo le richieste fatte nei giorni scorsi al presidente della Regione Christian Solinas, all’assessore regionale alla Sanità Mario Nieddu, al commissario straordinario dell’ATS Massimo Temussi e a quello della ASSL di Oristano Antonio Cossu.

Cinque i punti principali: la partenza immediata della campagna di vaccinazione nei comuni finora non serviti, come Simaxis, Ollastra, Zerfaliu e Solarussa; l’attivazione di convenzioni per garantire il servizio di medicina di base nei paesi non coperti; il ripristino dell’organico del Pronto soccorso dell’ospedale San Martino, per garantirne il funzionamento; le vaccinazioni a casa per i soggetti fragili e l’attivazione dei centri di vaccinazione nei comuni, per evitare complicate trasferte verso il capoluogo.



Con la fascia tricolore davanti al poliambulatorio di Simaxis



(segue)

Sabato, 17 aprile 2021

L'articolo “Subito i medici di base e prime dosi di vaccino per tutti i paesi” sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.